Il sistema di pulizia per codice colore, conforme al Dec. Lgs n. 81/08, consiste nell’utilizzo di panni ed attrezzature diversificate per ogni ambiente e superficie da pulire.

Questo metodo ha come scopo la riduzione di contaminazione batterica in quanto, utilizzando colori diversi per ogni stanza e tipologia di superficie, si evita di trasportare i batteri e sporco da una superfice particolarmente carica come un wc ad una superfice che necessità il massimo dell’igiene come tavoli e cucine.

Il codice colore si può applicare, oltre che ai panni in microfibra, anche ad altre attrezzature come secchi, mop e frange.

Come utilizzare il codice colore:

BLU: si utilizza nella pulizia di superfici generiche, mobili, arredi, vetri, specchi e uffici.

VERDE: si utilizza nella pulizia della cucina ed in ambito ospedaliero.

GIALLO: si utilizza nella pulizia dei sanitari, lavabo e piastrelle di rivestimento dei bagni.

ROSSO: si utilizza nella pulizia di toilette, WC ed orinatoi

L’applicazione del sistema di pulizia:

il sistema di pulizia per codice colore si utilizza in ambito sanitario (come ospedali e studi medici), in ambito HACCP (come ristoranti, mense e bar) e nella pulizia professionale ma è consigliato adottare questo metodo anche per le pulizie private per la propria abitazione.